Commentaria

08/07/2008

Nuova Strategia? Vecchia storia (2-Aggiornamenti)

Filed under: Estero,futuro,problemi,uno sguardo al mondo — Paolo Porsia @ 8:29 PM
Tags: , , ,

Caroline Glick, acuta e brava opinionista del JERUSALEM POST ci rende noti dei nuovi retroscena del massacro di Gerusalemme di mercoledì

L’autore materiale della strage, Husam Taysir Dwayat, non era quel che si dice uno stinco di santo; tra l’altro era già finito in carcere per detenzione e spaccio di stupefacenti, stupro e borseggio anche se, “il suo comportamento non aveva dato adito a segnali d’allarme” nonostante fosse “ritornato” all’Islam…
NON C’ERA NIENTE DA FARE E NON ERA COLPA DI NESSUNO

Ma è qui che la Glick affonda il colpo, “Se le proteste d’innocenza della polizia e del governo, sul fatto che non si poteva ragionevolmente fare nulla per impedire a Dwayat di usare il suo bulldozzer per assassinare tre persone suonano stranamente familiari è perchè lo sono:

Immediatamente dopo l’attacco in cui Ala Abu Dhaim era penetrato il 6 Marzo scorso, nella scuola rabbinica di Mercaz Harav massacrando otto studenti , le autorità avevano detto le stesse cose.

NON C’ERA MODO DI IMPEDIRE L’ATTACCO; NON ERA COLPA DI NESSUNO

La Glick punta il dito sull’incompetenza del governo nel campo della prevenzione del terrore, piuttosto che sulla mancanza di repressione, sul fatto che ad una persona con trascorsi penali dubbi si sia o non indagato su una persona prima di assumerla, (Ala Abu Dhaim lavorava al deposito dei libri della scuola rabbinica che in seguito attaccò), o trascurato di non affidargli nel caso di Husam Taysir Dwayat, mezzi potenzialmente pericolosi e un buldozzer lo è.

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: