Commentaria

27/05/2010

Un paese di miracolati

Pare ci sia un Paese che abbia un numero altissimo di miracolati. Quel paese è l’Italia. Chi riceve per grazia una bella casa, chi appalti, chi un terremoto.. Tutto dipende dai punti di vista. Ma il numero maggiore di miracolati è tra gli invalidi. Ciechi che vedono, zoppi che camminano, muti che parlano… Insomma, l’opera  taumaturgica di Gesù durante la sua vita è una bazzecola al confronto.

I miracoli,  tra l’altro,  avvengono attraverso 2 modalità standard: per addizione oppure  per sottrazione

Prima modalità:  guarigione per addizione.

Non è raro  sentir parlare di persone con gravissime patologie da 100% e accompagnamento, che riescono a correre dietro un autobus in partenza o si caricano di sacchetti della spesa  di ritorno dal supermercato…  Trattasi di miracolo per addizione! La pensione rappresenta una medicina nelle mani della provvidenza che  così  riesce a far guarire  improvvisamente dei poveri infelici, i quali  pur consapevoli di essere immeritevoli di cotanto beneficio  non vogliono apparire degli ingrati  e si sottopongono volontariamente, con santa rassegnazione  ad addizionare sui loro conti correnti  dosi mensili  di quella medicina  portentosa che li ha guariti. C’è da dire che tale tipo di miracolo avviene non solo per gli invalidi,  ma molto più frequentemente  anche  per alcune categorie  di cittadini che fanno lavori  altamente usuranti come quello del parlamentare o dell’alta dirigenza delle Pubbliche Amministrazioni.

Seconda modalità:  guarigione per sottrazione

 Il miracolo si compie attraverlo l’opera mediatrice di una commissione  di esperti che esamina il miracolando. Essa commissione ha una missione:  rendere felice il cittadino sottraendogli i malanni che lo affliggono  attraverso l’applicazione premurosamente alla lettera delle  percentuali di  invalidità attribuibili  a ciascun malanno, quelle percentuali che  periodicamente variano secondo le esigenze del momento e delle casse dell’ente erogante. Così se anni addietro la somma dei tuoi acciacchi  pari al 79% ti dava diritto ad  un piccolo aiuto economico che serviva soprattutto a darti la sensazione  di non  essere un peso in più nella tua famiglia che già ha il mutuo trentennale, la carta revolving perchè c’è bisogno di un po’ di credito dal 20 del mese fino al successivo stipendio (che Dio ce lo conservi!), le necessità dei figli, la badante  per la nonna, l’assicurazione della macchina, – che sarebbe da rottamare ma che può ancora andare anche se puzza, consuma tanto e tanto produce in CO2, – per un fenomeno ancora allo studio, ma certo di origine soprannaturale, aumentando  i valori di tali percentuali, la commissione produrrà l’effetto di una guarigione pressocchè immediata.

Ti verra spiegato  che devi essere grato della  grazia ricevuta, della ventata di ottimismo  che ti viene offerta e che  migliora anche la tua situazione psicologica, che sembrava essere incline ad una certa depressione. Le percentuali parlano chiaro: devi essere felice perchè se qualche anno addietro potevano esserci dei dubbi ora questi sono stati fugati in toto: non sei invalido.

Poco importa ti devi muovere  con il bastone, se non capisci come mai  hai bisogno di chi ti allacci le scarpe e ti accompagni con un’auto se devi andare da qualche parte perchè non riesci a salire sugli autobus che nella tua città hanno gradini  da doverti mettere le ginocchia in bocca per salire. Le tue cartelle cliniche, le perizie, le radiografie e quant’altro non fanno altro che confermare il prodigioso avvenimento:  grazie alle nuove percentuali, esci dalla stanza ancora con il tuo bastone  ma ora sorridi e capisci quanto bene c’è nel mondo, quanto sei amato dalla società, quanto tempo hai perso  non accorgendoti che esisteva una cura universale, semplice, sicura e adatta a te. E nel tuo intimo  c’è l’orgoglio di sapere  che con il tuo stupido 79% di invalidità  contribuirai ad assicurare il futuro alla nazione.

Annunci

2 commenti »

  1. Molto simpatico il tuo post ……. e purtroppo molto veritiero.

    Commento di Mr.Loto — 31/05/2010 @ 4:03 PM | Rispondi

    • Grazie per il commento. Purtroppo l’oscurantismo alle porte quando si sacrificano i pi deboli. Ho dato un’occhiata al tuo sito… Lo segnaler a uno dei coautori di Commentaria che particolarmente interessato agli argomenti trattati. Cordialmente LC

      Commento di commentaria — 31/05/2010 @ 8:33 PM | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: