Commentaria

14/02/2012

art. 020 – Grecia: quando la cura è peggiore del male!

Filed under: riflessioni — P.R.Pavia @ 12:30 AM
Tags: , , , , ,

Grecia ed opinioni contrastanti non entrano nel merito di chi è contro o chi è a favore dei provvedimenti punitivi o correttivi che dir si voglia o di chi in precedenza ha commesso gli esuberi di spesa che hanno condotto a ciò che sta accadendo. Non entro nel merito perchè ad entrarci, al massimo si potrebbero cercare colpe da attribuire, e poi cosa mai avremmo ottenuto ad attribuire tali colpe? Nulla! Giusta la restrizione in Grecia perchè sono colpevoli e hanno dilapidato o imbrogliato! Giusta la non punizione dei greci ma giusta la punizione delle banche  per tutto quello che viene loro attribuito e poi?….. Tempo perso!

Adesso che abbiamo fato il punto della situazione sarebbe il caso di trovare una soluzione. Forse sarebbe meglio! Le colpe del passato non si sono mai risolte con le punizioni del futuro e così nemmeno i loro effetti. La soluzione di questa crisi è facile ed immediata: che il sistema finanziario, le banche, gli Stati paghino pure per gli errori ma con un limite insuperabile che fa la differenza fra stati democratici e quelli totalitari: questo limite è una garanzia al minimo per tutti i cittadini, banchieri, governanti e opportunisti inclusi. I mezzi per garantire al minimo tutti i cittadini europei ci sono, quindi è solo una questione di scelta politica, anzi, per meglio dire di obbligo politico se vogliamo continuare a chiamarci democrazie. Inoltre garantire al minimo i cittadini significa garantire la ripresa dell’economia e quindi anche la possibilità di pagare i debiti, che senza crescita non li ripagheranno né il rigore né la fame. Oltre questo non c’è niente altro da dire. Solo da fare. Inoltre trovo che non abbia alcun senso ridurre i consumi per punire i cittadini sia perchè si puniscono quelli che non c’entrano niente sia perchè punendoli, come detto, si aggrava la crisi invece di risolverla..

(testo soggetto a diritti d’autore e non riproducibile in toto o in parte senza l’autorizzazione dell’autore)

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: