Commentaria

29/03/2012

Perche sono contro il regime (SIRIANO)

Filed under: riflessioni — Paolo Porsia @ 9:09 PM
Tags: , ,

Da molto tempo Aya Homsi una giovane (25 anni) Bolognese (tra l’altro parecchio carina) ha creato un gruppo Facebook
VOGLIAMO LA SIRIA LIBERA!

Attorno a lei si è radunato un seguito di Siriani residenti e rifugiati in Italia,  Italo siriani e  simpatizzanti italiani della causa  per la libertà della Siria. Uno dei membri del gruppo, Mirco Tau ha posto a tutti i maggiori frequentatori del gruppo questa semplice domanda: “Perchè siete contro il regime?”

MARY RIZZO ha raccolto le loro risposte  Dal blog we write what we like (scriviamo ciò che ci piace)

perché siamo contro il regime

* Sono contro questo regime per il semplice fatto che dopo 40 anni ha ridotto il paese ad una loro fattoria familiare dove credono di potere fare e disfare come vogliono loro privando tutti dei loro diritti di cittadinanza. Sono contro questo regime perchè è riuscito a togliere il sorriso dal volto dei bimbi. -FS

* Sono contro il regime perché qualsiasi regime che utilizza la violenza contro il dissenso è un regime malato. Le dimensioni e la tenacia del dissenso è la prova che non è un complotto da registi stranieri o poteri forti. E’ un rivoluzione del popolo per i loro più basilari diritti -MR

* Sono contro il regime per il semplice motivo che sta uccidendo bambini,donne ,giovani ed anziani in modo sistematico fregandosene dei diritti umani,dell’opinione pubblica interna ed internazionale ,mentendo fino alla fine accusando l’intero mondo di coalizzarsi contro di lui con la menzogna del complotto……un regime che da più di 40 anni considera la Siria e i siriani una sua proprietà da gestire come meglio crede soggiogando la vita civile alla paura e al terrore dei servizi segreti che nel paese controllano tutto anche i rapporti personali come il matrimonio! Un regime che ha preso il potere con il sangue e che per 40 anni si è nascosto dietro a delle false elezioni dove vinceva sistematicamente con il 99.9 % di falsi consensi, un regime che è riuscito a tessere dei rapporti ambigui con il resto del mondo arabo e non …..ricattando i suoi alleati a suo piacimento e gestendo i suoi loschi affari senza che nessuno abbia mai alzato la voce…………un regime del genere nazi-fascista,oggi non deve esistere più! –MGN

* Oltre per le violenze, stupri, repressione,corruzione, morti,… io sono contro il regime perchè una madre è stata privata di suo figlio per oltre 35 anni, pechè esiliato in Italia senza il permesso di tornare nella sua terra natia, per il solo fatto che si suppone che sia contro il regime, una supposizione che ha spezzato una famiglia, fatto versare litri di lacrime a mia nonna e fatto vivere mio padre solo, solo senza genitori, fratelli, parenti e gli amici dell’infanzia, solo senza qualcuno che potesse dargli conforto e aiuto quando ne aveva bisogno, perchè solo la tua famiglia ti capisce veramente e aiuta nei momenti più difficili. Ora sento mio padre (uomo fermo e severo) parlare a telefono con voce spezzata e tremolante con sua madre di 95 anni, che ormai non sente e riconosce più nessuno, che le ripete in modo dolce «mamma mi riconosci? sono tuo figlio, o mamma perdonami e sii orgogliosa di me, mamma non piangere vedrai che ci rivedremo» e lei piangendo gli dice «nel paradiso figliolo, nel paradiso ci rivedermo se Dio vuole» mi si spezza il cuore sentire quelle parole ma io finche vivrò lotterò contro questo regime. -GZ

ان تطلق النار على مسلح فهذا مبرر. ان تطلق النار على مدني، فهذه جريمة. أما أن تطلق النار على المستشفيات * فهذه نازية وفاشية

faisal kassem ha scritto: potrei accettare il fatto che tu spari a un rivoluzionario armato ,ma sparare a un civile e un crimine e bombardare gli ospedali non e altro che nazismo e fascismo -MT

* Si era paragonato il regima siriano ad una regime mafioso,ma invece e’ lontano anni luce ,la mafia evita di uccidere bambini e le donne mentre il regime siriano usa tale atrocita’ per spaventare gli uomini PIU’ INFAMI DI COSI’ NON ESISTE !neanche nei libri di storia non ho mai letto di un regime paragonabile a quello siriano… -IS

* Prima della rivolta

Sono contro il regime perché mi sono stancato di ascoltare promesse e discorsi da parte delle autorità corrotte, mentre parlano spudoratamente di lotta alla corruzione. Sono contro il regime perché non voglio che nessun cittadino siriano passi la vita in prigione, muoia a causa della tortura o esca di prigione ormai senza senno solo perché ha espresso una sua opinione. Sono contro il regime perché non voglio vedere bambini rovistare nei cassonetti e mangiare gli avanzi dei nostri pasti circondati da un odore atroce in un Paese dove la ricchezza viene ogni giorno rubata da chi dovrebbe governare. Sono contro il regime perché non voglio che il sogno dei giovani siriani diventi l’emigrazione e non il viaggio. Così come mi rattrista leggere sui giornali locali dei loro successi nelle terre della diaspora, con l’indicazione (siriano d’origine) solo perché nel loro Paese non trovano possibilità di esprimere le proprie capacità. Sono contro il regime perché non voglio che i giovani della mia Nazione passino la vita a studiare per poi lasciare la laurea in un cassetto e andare in giro a cercare un lavoro (operaio, muratore, tassista), mentre l’avanzare del tempo fa dimenticare loro ciò che hanno imparato. Sono contro il regime perché voglio vedere le braccia della bilancia della giustizia equipararsi, voglio vedere i malati entrare in ospedale, non in macelli, perché voglio vedere una riforma profonda del sistema d’istruzione, di polizia, dell’esercito e di tutte le istituzioni nazionali. Sono contro il regime perché il regime ci ha insegnato i suoi slogan da quando eravamo piccoli e sono rimasti solo slogan. Sono contro il regime perché non so chi rappresenta il popolo; ho scoperto di recente che uno degli uomini al potere è Mansour e l’ho scoperto solo perché i suoi accompagnatori hanno deturpato il viso di un bambino per un diverbio a scuola con il minore dei suoi figli.

Dopo la rivolta

Sono contro il regime perché si fa aiutare da persone infami per tutelare i suoi interessi.

Sono contro il regime perché invoca la democrazia, ma scatena il suo esercito contro ogni individuo che chiede libertà. Sono contro il regime perché mi sono stancato di riconoscere gli errori individuali che hanno causato migliaia di martiri. Sono contro il regime perché dice di lottare contro bande armate e i suoi squadroni della morte (shabbiha) portano e usano spudoratamente le armi contro i manifestanti. Sono contro il regime perché invoca riforme e allo stesso tempo eleva di grado i suoi affiliati corrotti e protegge i responsabili del massacro di tanti innocenti. Sono contro il regime perché parla di complotto ai suoi danni, come se intanto stesse facendo il suo dovere nei confronti del suo popolo.

Infine

Sono contro il regime

Sono contro l’opposizione

Sono contro ogni goccia di sangue che versa un cittadino siriano, qualunque sia la sua opinione

Sono con popolo siriano libero. -HD

* Sono contro il regime perchè la sua follia non uccide soltanto il popolo siriano ma calpesta i diritti dell’ intera umanità, e non si pente di nulla, non ha pietà per nessuno…… C’ è un documento che è essenziale come ideale da raggiungere da tutti i popoli e da tutte le Nazioni: La Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo. Nel preambolo c’è scritto: ” Considerato che il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana e dei loro diritti, uguali ed inalienabili, costituisce il fondamento della libertà, della giustizia e della pace nel mondo;

Considerato che il disconoscimento e il disprezzo dei diritti dell’uomo hanno portato ad atti di barbarie che offendono la coscienza dell’umanità, e che l’avvento di un mondo in cui gli esseri umani godono della libertà di parola e di credo e della libertà dal timore e dal bisogno è stato proclamato come la più alta aspirazione dell’uomo;

Considerato che è indispensabile che i diritti dell’uomo siano protetti da norme giuridiche, se si vuole evitare che l’uomo sia costretto a ricorrere, come ultima istanza, alla ribellione contro la tirannia e l’oppressione;

Considerato che è indispensabile promuovere lo sviluppo dei rapporti amichevoli tra le Nazioni;

Considerato che i popoli delle Nazioni Unite hanno riaffermato nello Statuto la loro fede nei diritti fondamentali dell’uomo, nella dignità e nel valore della persona umana, nell’eguaglianza dei diritti dell’uomo e della donna, ed hanno deciso di promuovere il progresso sociale e un migliore tenore di vita in una maggiore libertà;

Considerato che gli Stati membri si sono impegnati a perseguire, in cooperazione con le Nazioni Unite, il rispetto e l’osservanza universale dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali;

Considerato che una concezione comune di questi diritti e di queste libertà è della massima importanza per la piena realizzazione di questi impegni ……. Per questo credo che il popolo siriano stia lottando non solo per sè stesso ma per l’ intera umanità. Che Allah gli dia la vittoria.  -JL

* Sono contro il regime perchè sono un ANTIFASCISTA VERO e questo regime è NAZISTA.. -PP

* Io sono contro il regime , ma ho esaurito financo le parole per esprimere la rabbia per le atrocità che questi commette , e sto esaurendo pure le parole per esprimere lo sdegno di un mondo (altri regimi) che in parte guarda silente il massacro , e in altra parte impenitente e impunito foraggia il regime sanguinario. Le parole si stanno esaurendo , ma c’è la Fede ; ed è la Fede che mi sostiene contro questo regime fuori da ogni logica “umana”. InshAllah il cambiamento è prossimo. -TI

* Io principalmente sono contro la violenza sia chiaro pero’ devo dire che per far cessare le ostilità in Siria sarebbe necessaria una no fly zone, non datemi del guerrafondaio he pero’ credo che la diplomazia si possa usare se ci sono intermediari che riescano a portarla avanti e che si assicurino che nel frattempo cessioni le violenze. -AC

* Prima della rivolta del marzo 2011

Sono una giornalista italiana e sono contro sempre stata il regime degli Assad.
Sono sempre stata contro il regime perché ogni regime vuole avere il controllo totale delle persone e io sono una donna libera, che mai rinuncerebbe alla sua indipendenza e dignità.
Sono sempre stata contro il regime perché incarna l’opposto di tutti i valori in cui credo.
Sono sempre stata contro il regime perché la vita umana è sacra e gli assad, da 40 anni, uccidono donne, bambini, giovani, anziani.
Sono sempre stata contro il regime perché chi schiera i carro armati nelle città e spara sui civili disarmati non è che un criminale.
Sono sempre stata contro il regime perché pratica la censura e nega la libertà di parola, di espressione, di opinione.

Dopo la Rivolta della dignità

Sono contro il regime perché è vero che sono italiana, ma il mio sangue è siriano.
Sono contro il regime perché non ho mai visto la mia terra d’origine e per trent’anni non ne ho mai potuto parlare.
Sono contro il regime perché un giorno ho visto da lontano il confine siriano ma non mi sono potuta avvinare.
Sono contro il regime perché quel giorno mi sono sentita sola al mondo, senza radici, senza una casa.
Sono contro il regime perché, mi ha privato della mia identità.
Sono contro il regime perché mi ha impedito di vivere un amore grande, l’amor di patria…
Sono contro il regime perché ogni volta che cade un nuovo martire muore una parte di me.
Sono contro il regime perché per ogni bambino che piange o che trema dalla paura mi si stringe il cuore.
Sono contro il regime perché non ho mai dimenticato il massacro di Hama e mai dimenticherò il massacri di Homs.
Sono contro il regime perché sono siriana, sono una siriana libera e morirei per difendere la mia patria -AD

* sono contro il regime perché:sono figlio di un oppositore,fratello,di un martire,cugino di due martiri,sono un oppositore fino alla vittoria -MT

* Sono contro il regime perché sono contro ogni forma di dittatura,peggio se si tratta di dittature tollerate da poteri che le sfruttano quando potrebbero metterci una settimana per rovesciarle. Sono contro il regime perché credo nei diritti umani che vanno riconosciuti per le strade,non nelle convenzioni e nei trattati firmati tra convenevoli e aperitivi da gente che si bea di testi di cui i veri destinatari spesso non saranno mai neanche a conoscenza. Sono contro il regime perché non si può ammettere che innocenti vivano una vita di terrore o addirittura non vivano solo perché la sorte li ha fatti nascere in quel posto. Sono contro (tutti) i regimi dittatoriali perché c’è gente che continua a negare l’evidenza con propagande vuote e retoriche e perché c’è altra gente acritica e superficiale che continua incredibilmente a crederci. -MMB

Articolo Originale

Annunci

2 commenti »

  1. ho lavorato per 5 anni in siria e non ho visto il paese che racconti tu.

    Commento di kasim — 06/08/2012 @ 11:19 PM | Rispondi

  2. E ORA ci stai?

    Commento di Paolo Porsia — 07/08/2012 @ 7:25 AM | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: