Commentaria

22/02/2013

Il fumo che sale…

Filed under: riflessioni — M. Luisa Cinque @ 6:46 PM
Tags: , , ,

Sono tra quelli che ancora non ha deciso per chi votare.

Dopo le legnate del governo Monti, devo dire che non mi interessa molto sapere cosa occorrerebbe fare per il Paese (quello, grosso modo, lo sanno anche i bambini)  ma come i vari partiti si propongono di raggiungere gli obiettivi  proposti nei programmi, quindi mi sono messa a studiare  appunto programmi e proposte, compresi quelle del M5S  di Grillo (il gran tentatore di questa tornata elettorale). Devo dire che il programma del M5S   è  talmente scarno e privo di dettagli e di approfondimenti da sembrare  piuttosto una semplice lista di slogan affascinanti ma che lasciano  però tante domande irrisolte, senza  chiare risposte date prima dei risultati elettorali e non lasciate al “dopo”.

Vediamo un po’, pescando a caso..

Leggi rese pubbliche per avere i commenti dei cittadini prima dell’approvazione. E’ un punto interessante. Eleggiamo  circa un migliaio di soggetti di cui ci fidiamo, ma non troppo?  E come sarebbe l’iter di coinvolgimento popolare?  Attraverso quali strumenti? E se il popolo non approva una legge, cosa succede? La legge viene rispedita al mittente e viene cambiata o si cassa? E chi dovrebbe apportare le modifiche? Gli stessi  parlamentari che vedrebbero  respingere  il loro lavoro dai cittadini scontenti?

Abolizione delle province.  Già ne hanno parlato in tanti, governo Monti compreso,  ma non si è fatto nulla. Anche qui la domanda di fondo: i poteri e gli impiegati dove vanno?

Stipendio parlamentare allineato alla media degli stipendi nazionali.  Giustissimo, ma qual è la media dello stipendio nazionale, di quale categoria?

Abolizione del lodo Alfano.   Questo rigo è cancellato quindi sembrerebbe  un obiettivo già raggiunto.. Ma  a me non  risulta che sia stato cancellato grazie all’azione del M5S!

Abolizione della legge Gasparri.  Ok, e con cosa la sostituiamo? Lasciamo il selvaggio west o il Parlamento farà una nuova legge?

Abolizione della legge Biagi. Nel corso degli anni la legge Biagi è già stata modificata più volte.  Ultimamente anche la Fornero ci ha messo malamente le sue mani nei contratti di lavoro…

Introduzione in Italia della class action.  In Italia esiste già la class action, ed è stata anche ampliata all’inizio del 2012!

Adeguamento delle tariffe di energia, connessioni e  telefonia, elettricità e trasporti a quelle di altri Paesi europei. Tenuto conto che ci sono  27  Paesi in Europa, sarebbe meglio chiarire il riferimento perchè tariffe in uso ad alcuni paesi europei potrebbero non essere affatto più convenienti delle nostre!

Favorire le produzioni locali. Incentivi o dazi?

Sostegno alle organizzazioni no profit. A tutte le società no profit o si avranno dei criteri di selezione?  Nel caso, quali sarebbero questi criteri e in cosa consisterà il sostegno?

Disincentivazione delle aziende che provocano un danno sociale.  Il danno sociale è sinonimo di danno ambientale?  Se così fosse, le industrie chimiche, tessili, componentistiche, le acciaierie sarebbero da punire.. Ma non solo:  perfino l’agricoltura intensiva e gli allevamenti di animali da latte e da carne possono generare danni!

Trasporti.  L’idea è di incentivare il trasporto pubblico in città. Tutti dicono la stessa cosa, nei fatti però, tutte le aziende pubbliche di trasporto sono con l’acqua alla gola e non basteranno le rastrelliere per le bici nel cortile condominiale (nel mio non si saprebbe neanche dove posizionarle ‘ste rastrelliere!) per risolvere il problema traffico…

Blocco immediato del Ponte sullo Stretto di Messina. Anche questo risulta nel programma come obiettivo già raggiunto, però non mi sembra che sia stata opera del M5S..

Salute. Promuovere l’uso di farmaci generici e fuori brevetto, equivalenti e meno costosi rispetto ai farmaci “di marca” (che in Italia costano spesso di più che all’estero) e più sicuri rispetto ai prodotti di recente approvazione. Già ora è così. I farmaci generici (anche se non tutti i generici sono equivalenti al 100% a quelli di marca, ma questo non si può dire!) vengono proposti dal farmacista o dal medico,  con l’opzione di scelta tra il generico e la marca con pagamento di una differenza di prezzo. Non mi è chiaro  cosa si intenda per “prodotti di recente approvazione”.   I vecchi farmaci sono più sicuri di quelli di nuova generazione? Anni di ricerca farmacologica buttati via? Certo, ci saranno farmaci che faranno male, ma mi sembra che sia il ritorno dell’oscurantismo scientifico. Oppure ho capito male io…

Liste di attesa pubbliche e on line.  Ipotesi  poco rispettosa della privacy se ci fossero nomi e cognomi..

Istituzione di centri unici di prenotazione on line.  E’ una novità assoluta?

Istruzione abolizione del valore legale dei titoli di studio.  Anni di studio e di impegno per un pezzo di carta buttati nel wc.. Con quale criterio si accederà ad un concorso o si otterrà un incarico che richiede una qualifica certificata?

valutazione dei docenti universitari da parte degli studenti. Il sistema di valutazione della didattica dei professori da parte degli studenti esiste in Italia dal 1999. Niente di nuovo. 

Mi fermo qui.. Questa campagna elettorale mi sembra senza via di uscita!

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: