Commentaria

14/05/2014

Prezzo da pagare di Akunin Chkhartishvili

Filed under: Estero,problemi,riflessioni,società,uno sguardo al mondo — Paolo Porsia @ 12:30 AM
Tags: , , ,

Untitled 1Adesso,non sto pensando all’Ucraina. Certo i miei pensieri sono vicini all’Ucraina, anche e senza dubbio, ma in fondo anche ad altri paesi che hanno preso la loro strada. Auguro a quel paese di essere il migliore. Ha dato prova di coraggio e di sangue freddo. Io penso che tutto andrà bene per loro, e senza la Crimea. L’occidente non è avaro per aiutare l’Ucraina a divenire una vetrina dei valori democratici. La Crimea probabilmente rinpiangerà amaramente di essersi separata.

Ma più di tutto ora penso al probabile avvenire del loro paese- la Russia-

Ed è un avvenire triste.

Vorrei domandare a quei compatrioti che vogliono velocemente andare a vivere in Crimea ed hanno rifutato residenze più prestigiose (che sono la maggioranza), almeno sapete che cosa ci costa questo trofeo ?

Nessuno lo sa ?

Come conseguenza del fatto che la Russia ha imposto sul territorio di un altro stato delle sue unità armate (come ha ben MENTITO« coccinella rosa » Putin) ecco ciò che accadrà

-La Russia sarà il primo paese per isolamento politico, poi per isolamento economico. I depositi di denaro all’estero indisponibili, gli investimenti stranieri non ci saranno più, e per quanto riguarda il nostro gas ed il nostro petrolio, il mondo troverà rapidamente un rimpiazzo, di modo che il carburante brucerà i profitti in eccedenza.

-Tutto questo, assieme con il salto in alto delle spese militari porterà ad un declino economico ed alla caduta del rublo, e poi senza dubbio, all’abolizione della sua convertibilità. Dunque Antalya, l’Egitto e la Thailandia ci dovranno dire arrivederci.

-Forte innalzamento dei prezzi dei beni d’importazione , e molti semplicemente spariranno

-Le riserve in valuta estera non dureranno a lungo. Sarà dura pagare pensioni e salari, per farlo il governo ricorrerà alla stampante. Ciò condurrà all’inflazione e a dei prezzi ancora più alti. E poi per pagare gli impiegati dello stato non ci sarà più niente. E il governo andrà in fallimento.

Per spegnere il malcontento crescente il regime dovrà comportarsi in maniera iniquamente rigida. Internet sarà censurato e castrato. Per quanto riguarda i media mainstream e tutto già detto. Il numero dei prigionieri politici sta crescendo e in questa categoria finirà ANCHE GENTE CHE NON FA POLITICA. Ogni protesta sarà punita.

Sì, grazie all’avventura di Crimea Putin si è garantito il potere permanente. Ci si è CONDANNATO da solo. Ora ha semplicemente PAURA di abbandonarlo. Ma per questo una vita basta appena. E SA QUALE sarà la fine. Quando NON ESISTE uno strumento legale per cambiare un regime fallito, il meccanismo rivoluzionario viene incluso. Rivoluzione in un paese multinazionale, con armi nucleari incluse, per soprammercato, è abbastanza terrorizzante.

Non sto cercando di terrorizzare e di fare l’uccello del malaugurio. Purtroppo ciò e non solo molto probabile, ma quasi inevitabile A meno che accada un miracolo.

E’questo ciò che porta in generale l’annessione della Crimea, miei poveri esaltati.

(tradotto dal Russo dal post originale https://www.facebook.com/borisakunin/posts/293585417458145?fref=nf sul diario dell’autore)

Annunci

1 commento »

  1. L’ha ribloggato su Si vis pacem disce bellum.

    Commento di Paolo Porsia — 21/09/2016 @ 11:39 AM | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: