Commentaria

16/07/2015

L’accordo greco e l’affare iraniano mettono in un angolo la Russia

Filed under: riflessioni — Paolo Porsia @ 6:04 AM

Articles by Gabrielis Bedris

E’ stata una rara coincidenza nella politica mondiale che due processi cardine, come quello della Grecia per la gestione del suo debito, e la negoziazione sul programma nucleare iraniano, culminassero ambedue con degli accordi nella stessa settimana. La Russia è stata, nella contrattazione con l’Iran, una parte non molto attiva alla fine; ma non con la Grecia, non ha dimostrato un forte impegno; anche se ha avuto una grande partecipazione in entrambe le crisi. In genere, pur dichiarando in entrambi i casi il supporto per il raggiungimento degli accordi globali, Mosca era più interessata ad abbattere le trattative per far precipitare l’Unione europea in una profonda e grave crisi oltre che confusione per una “Grexit”, e per tenere l’Iran isolato per l’imposto regime di sanzioni. Tuttavia, i due compromessi significano un grande passo avanti nel rafforzamento della governabilità dell’ordine mondiale, che lasciano la Russia con un significato irrilevante, se non…

View original post 929 altre parole

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: