Commentaria

26/07/2015

La posizione dell’amministrazione Obama nei negoziati di Minsk

Filed under: riflessioni — Paolo Porsia @ 1:39 PM

Articles by Gabrielis Bedris

La scorsa settimana l’Ucraina, sollecitata dal vice segretario di Stato americano, Victoria Nuland, ha fatto un primo passo per legalizzare costituzionalmente le autorità secessioniste presenti nella parte est del paese; allo stesso tempo, il vicepresidente americano Joseph Biden, ha chiesto al presidente ucraino Petro Poroshenko, di accettare le elezioni locali che si terranno sui territori occupati dai russi e, se necessario, convalidarle. Nella riunione del gruppo di contatto a Minsk di questa settimana, l’Ucraina ha affrontato ancora una simile pressione, destinata a legittimare le autorità di Donetsk e Lugansk attraverso le elezioni locali.
La Russia, l’Europa occidentale in generale e l’amministrazione di Barack Obama, sembrano tutti favorire il più rapidamente possibile un “congelamento” di questo conflitto, a condizioni accettabili dalla Russia, dal momento che questi sono gli unici termini attualmente disponibili; ma, in questo conflitto, ci sono due possibili modi per attuarli.
Il primo, quello “classico russo”, lo abbiamo visto…

View original post 1.028 altre parole

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: