Commentaria

26/07/2015

L’Ucraina accetta l’emendamento costituzionale a vantaggio della Russia 

Filed under: riflessioni — Paolo Porsia @ 12:25 PM

Articles by Gabrielis Bedris

Il contesto internazionale dei negoziati per attuare l’armistizio di Minsk sta cambiando in favore della Russia, mentre, l’amministrazione di Barack Obama, la principale forza occidentale, sta effettivamente facendo molte pressioni sull’Ucraina affinché legittimi le autorità di Donetsk e Lugansk nella costituzione e attraverso le elezioni; questo soddisferebbe, in questa fase, le principali richieste (con altre in attesa) russe.
Il cancelliere tedesco Angela Merkel e il presidente francese Francois Hollande recentemente, non erano riusciti ad ottenere da Kiev ciò che desiderava la Russia; ma dai gradini gerarchici inferiori, l’assistente segretario di Stato Victoria Nuland, e il vice presidente, Joseph Biden, hanno reso le sollecitazioni sull’Ucraina un successo. 
Sempre più spesso l’oggetto dei negoziati è l’Ucraina e la sua propria costituzione, cioè, che l’ordinamento contenga le richieste russe d’inserire le sue deleghe di Donetsk e Lugansk nel sistema politico ucraino. L’attenzione alla costituzione significa che l’Ucraina stessa, invece che l’aggressione russa, è…

View original post 831 altre parole

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: