Commentaria

27/08/2015

La guerra s’inerpica ogni giorno

Filed under: riflessioni — Paolo Porsia @ 7:02 AM

Articles by Gabrielis Bedris

Questo mese la Russia ha intensificato la sua pressione militare concentrando circa cinquantamila truppe lungo il confine con l’Ucraina, spingendo i suoi proxy a ritagliarsi pozioni di governo ucraino e minacciando Kiev con “una grande guerra”.
L’attuale escalation indica il malcontento russo derivato dal rifiuto ucraino di concedere unilateralmente degli spazi nelle trattative, come ad esempio, concedere la creazione di una zona smilitarizzata a Shyrokyne, cittadina vicino al grande centro di Mariupol, senza dare in cambio affidabili garanzie che, i separatisti filo-russi dopo il ritiro delle truppe ucraine, non si sarebbero ripresi la zona.
Parti del gruppo di contatto di Minsk hanno discusso la questione nella riunione del 3-4 agosto, ma non sono riusciti a mettersi d’accordo, come sono anche scivolati sull’idea di ritirare le armi pesanti inferiori ai 100 mm di calibro. In entrambi i casi l’ostacolo principale è stata la mancanza di garanzie affidabili di come, e in…

View original post 743 altre parole

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: