Commentaria

06/10/2015

Si sta obbligando l’Ucraina a vivere con Putin

Filed under: riflessioni — Paolo Porsia @ 7:46 AM

Articles by Gabrielis Bedris

Il presidente ucraino Petro Poroshenko ha sempre avuto difficoltà a capire che per il suo governo il sostegno occidentale era subordinato: ora i leader di Francia e Germania, rovesciando l’onere dell’accordo di cessate il fuoco dell’Ucraina orientale su Poroshenko, piuttosto che sul presidente russo Vladimir Putin, glielo hanno detto senza mezzi termini.
Venerdì, quando Poroshenko è andato alle trattative di Parigi con il presidente francese Francois Hollande, il cancelliere tedesco Angela Merkel e Putin, voleva essere bellicoso: aveva appena pronunciato il suo vigoroso discorso alle Nazioni Unite, interamente dedicato alle depredazioni russe contro il suo Paese, mentre il suo ministro degli interni, Arsen Avakov, si vantava che la guardia nazionale ucraina avesse “finalmente” ricevuto i fucili da cecchino americani e le granate anticarro.
Ma, il piano per i quattro leader della riunione di Parigi, è stato predisposto dal diplomatico francese, Pierre Morel, che è stato a stretto contatto con Mosca…

View original post 870 altre parole

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: