Commentaria

25/12/2015

Ucraina: cosa ci si aspetta?

Filed under: riflessioni — Paolo Porsia @ 11:08 PM

Articles by Gabrielis Bedris

Il conflitto ucraino, intrappolato tra sporadici combattimenti e colpi bassi diplomatici, nonostante una riduzione delle operazioni militari lungo la linea di contatto, rimane un nodo di difficile soluzione.
– Il numero delle violazioni del cessate il fuoco a partire dalla metà del mese di agosto, è stato chiaramente ridotto …quando il picco delle violazioni era l’attività più cinetica dell’estate -riporta Alexander Hug, il vice capo della missione di vigilanza speciale OSCE in Ucraina –
Gli scontri a fuoco ora avvengono principalmente con armi di piccolo calibro, come mitragliatrici automatiche e lanciagranate, o piccole armi di fanteria, anche se in qualche sporadica occasione, si usano ancora armi pesanti.
In generale, gli osservatori dell’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa, OSCE, riferiscono che la lotta è limitata ad alcune aree che includono le vicinanze dell’aeroporto di Donetsk, Pesky, Spartak, la periferia occidentale della stessa città e l’area nei pressi di…

View original post 994 altre parole

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: