Commentaria

31/01/2016

L’agenda internazionale di Kiev riporta: Crimea

Filed under: riflessioni — Paolo Porsia @ 7:41 AM

Articles by Gabrielis Bedris

Il traballante cessate il fuoco nella regione del Donbas ha concesso a Kiev il tempo per iniziare a segnare nella sua agenda internazionale la penisola di Crimea illegalmente annessa alla Russia nei primi mesi del 2014. Dopo il taglio dei legami economici con l’occupata penisola alla fine dello scorso anno, il presidente ucraino Petro Poroshenko ha proceduto a raccogliere sostegno internazionale per un eventuale ritorno della penisola all’Ucraina. Finora Mosca, attualmente impantanata in Siria e preoccupata dal calo dei prezzi del petrolio a livello mondiale, non ha manifestato nessuna reazione; ciò naturalmente, ha entusiasmato Kiev, la quale ha iniziato a mettere ulteriore pressione sull’Occidente affinché eviti la revoca delle sanzioni contro la Russia.
Nel 2014, la questione dell’annessione della Crimea è stata rapidamente oscurata dalla successiva guerra nel Donbas, dalla massiccia dislocazione dei civili che vivono a Donetsk e Lugansk, dall’abbattimento nel mese di luglio del volo 17 malese sopra…

View original post 733 altre parole

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: