Commentaria

13/03/2016

A cosa servono gli accordi internazionali?

Filed under: riflessioni — Paolo Porsia @ 9:21 AM

Articles by Gabrielis Bedris

In Europa non tutti sono d’accordo con la definizione del cancelliere tedesco Angela Merkel, che l’annessione russa della Crimea è un atto “criminale”. Il Cremlino, cerca continuamente appoggi per redimersi tramite le molte giustificazioni e scuse diffuse dai lobbisti UE, i nemici giurati dell’America e i Putinversteher (coloro che capiscono Putin); ma tali “illustrazioni” hanno successo perché ci sono pochi cittadini occidentali che sono particolarmente interessati alla Crimea, al Donbas, o all’Ucraina nel suo complesso: i cittadini dell’Unione europea vogliono la calma, il diritto internazionale per loro non è una legislazione nazionale e i problemi di Kiev alla fine, appartengono agli ucraini.
Eppure, anche se le ingiustizie delle aggressioni di Vladimir Putin in Ucraina li lasciano un po’ freddi, c’è una dimensione del conflitto che dovrebbe portare la “crisi” nelle case degli europei: il legame, a seguito del crollo dell’Unione Sovietica, e gli impegni scritti da parte della Russia e…

View original post 1.445 altre parole

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: