Commentaria

13/04/2016

La nuova leadership ucraina

Filed under: riflessioni — Paolo Porsia @ 7:18 AM

Articles by Gabrielis Bedris

Domenica, quando il primo ministro ucraino Arseniy Yatsenyuk ha annunciato in televisione le sue dimissioni, si è detto orgoglioso dei successi del suo governo e ha previsto che “saranno apprezzati a tempo debito”. Potrà anche essere così, ma in questo momento lui è solo uno degli uomini più disprezzati d’Ucraina, uno che non è riuscito a rendere più “europeo” il suo paese; ma che invece si è legato agli oligarchi e ai burocrati corrotti.
Le dimissioni citano in giudizio per il coraggio un alleato del presidente Petro Poroshenko, ma non renderanno l’Ucraina più governabile.
La partenza di Yatsenyuk era solo una questione di tempo: nel mese di febbraio, è a malapena sopravvissuto a un voto di sfiducia nella Rada, e un corpulento deputato, mentre lui si attaccava al leggio, ha provato fisicamente a portarlo fuori dalla pedana del parlamento. Il suo partito, Fronte Popolare, sfida il suo nome: manca del…

View original post 1.003 altre parole

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: