Commentaria

27/12/2011

art. 017 – La notizia bomba: La manovra 2 di Monti!!

Filed under: satira,storie in minuscolo — P.R.Pavia @ 9:02 PM
Tags: , , , , , ,

Immaginando quale possa essere oggigiorno una cosiddetta “buona notizia”. Storiellina scritta tanto per sdrammatizzare la situazione..

Due amici si incontrano al Bar all’ora del caffè.

Mario si rivolge a Giulio, che è appena entrato nel Bar: “Ciao Giulio, ti  vedo meglio! Meno depresso oggi?” e Giulio: “Sì, veramente ora vedo di nuovo un po’ di prospettiva, direi di luce” e continua: “Hai mica sentito le ultime notizie dal fronte dell’economia ?”

Mario, scuote la testa mentre tira su l’ultimo sorso del suo caffè: “Scusami, sai, ma  sarebbe troppo parlare di questo argomento anche oggi, non credi? Almeno per me, è troppo.  Credo che mi serva fortemente, almeno ancora per oggi, di mantenermi  nel mio migliore spirito natalizio. Dai, solo ancora per oggi! … Non ti pare giusto?”

Giulio risponde:   “Allora non mi sono spiegato bene perché, vedi, è proprio per lo spirito natalizio che ne sto parlando. Anche io sento il bisogno di speranza e non voglio tornare subito alla realtà. Sì, insomma, a quella realtà di prima di questo Natale appena trascorso…..  ma, cavolo!!!!  Ho una notizia, ma una notizia che se è vera, altro  che spirito natalizio!!!  E’ molto, ma molto di più di questo!!”

“Cioè? Che notizia?”

“Ecco qui.  La notizia è  filtrata stamattina su Internet …Se fosse vera allora lo spirito natalizio ce lo lascerà assaporare anche nei prossimi mesi, e non soltanto per oggi.  Stai un po’ a sentire cosa capita. Monti, sì, Monti, proprio lui, pare che abbia già pronta la manovra per la crescita e pare sia vero, ma  vero, vero!”

Mario guarda l’amico, poi cambia espressione e postura. Si intravede sul suo volto un mezzo sorriso e si avvicina interessato. Nel bar tutti tacciono e aspettano.  Nel silenzio generale, Giulio, ormai rivolto a tutti,  spiega: “Sì, ho letto che la manovra  è quasi pronta! La manovra per la crescita!! I commenti sono tutti  unanimi e la danno per efficace!”

Tutti gli avventori del bar gli sono attorno,  e come se avessero una sol pensiero ed una voce sola: “Dai, non tenerci sulle spine, spiffera, parla..!”

Giulio non si lascia pregare troppo: “Ecco, la manovra … Monti ha deciso di cancellare con un solo colpo di spugna, tutte,  sì, proprio tutte,  le decisioni appena prese con la manovra passata al Senato solo due giorni fa!”

Si fa il silenzio più totale, poi uno dei presenti, alzando al voce e saltando sul tavolo che ha davanti accenna ad un giro di danza e poi a braccia aperte rivolto a Giulio: “Grazie, non so se sia vero, ma mi hai reso felice. Se fosse davvero così,  allora sì che avremo ancora  una speranza!”

E Mario: “Grazie per questa notizia, Giulio. Speriamo che sia davvero così!  Questa notizia per oggi ci hai resi felici, e visti i tempi è già tanto. Credimi,  di più non potevi fare per noi.” E conclude: “le notizie che portano speranza vanno festeggiate. Dai, oggi ti offro il pranzo per te e per la tua notizia!”

(testo soggetto a diritti d’autore e non riproducibile in toto o in parte senza l’autorizzazione dell’autore)

Annunci

02/07/2010

Ieri: On. Trombetta. Oggi: vuvuzelas

Filed under: onorevole,riflessioni,satira,se ci penso...,società,Totò,vuvuzela — M. Luisa Cinque @ 6:00 PM

Ieri

(dal film Totò a colori, 1952)
  • On. Trombetta: Allora, se mi permettete, io sono l’On. Trombetta.
    Antonio: Trombetta?
    On. Trombetta: Sì.
    Antonio: Trombetta, Trombetta, questo nome non mi è nuovo.
    On. Trombetta: Beh, l’avrete letto sul giornale.
    Antonio: Io ho conosciuto anche suo padre, sa?
    On. Trombetta: Sì?
    Antonio: Eh!
    On. Trombetta: Beh, non mi stupisce, mio padre è talmente conosciuto.
    Antonio: Eh, chi è che non lo conosce quel Trombone di suo padre! Bravo!
    On. Trombetta: No, no, ma che Trombone! […] Ma siete in equivoco! Avete detto Trombone!
    Antonio: Embè?
    On. Trombetta: Scusate, se io faccio Trombetta, è chiaro che anche mio padre faccia Trombetta.
    Antonio: Lo so, ma alle volte…
    On. Trombetta: Ma no, per carità, Trombetta è padre e Trombetta è figlio.
    Antonio: Beh, a prescindere…
    On. Trombetta: Viceversa mia sorella…
    Antonio: Fa… fa Trombone!?
    On. Trombetta: Ecco, fa Trombone… no, no, […] Mi avete fatto confondere!
    Antonio: Sua sorella fa Trombone!
    On. Trombetta: No, no, le garantisco che non fa Trombone.
  • On. Trombetta: Ma ha capito chi sono io? Io sono l’Onorevole Trombetta!
    Antonio: Che? Onorevole? Lei? Ma mi faccia il piacere !

Oggi

Campionati mondiali di calcio 2010

Dire di una persona che è “fastidiosa come una vuvuzela” significa mettere sul piano di una bonaria ironia un rapporto interpersonale non proprio idilliaco…
Dire di circa un migliaio di personaggi pubblici che sono “fastidiosi come vuvuzelas” significa essere italiani….

Blog su WordPress.com.